I segnali di disagio nel bambino


Caro genitore, lo sviluppo del bambino è una conquista continua.

Ogni equilibrio raggiunto durante le fasi di crescita è temporaneo, poiché le normali crisi evolutive che fanno parte dello sviluppo comportano riassestamenti continui.

Non tutti i sintomi e i comportamenti che mettono in allarme noi genitori sono qualcosa di cui preoccuparsi, ma possono sorgere in virtù dei continui cambiamenti evolutivi, far parte delle crisi di sviluppo o di adattamenti a particolari eventi.

Tuttavia, cadere nell'estremo opposto, sottovalutando i segnali di disagio del bambino, può favorire il peggioramento e la strutturazione dei disturbi.

La valutazione di una possibile condizione di sofferenza psicologica in età evolutiva deve essere fatta da uno specialista, come lo psicologo o il neuropsichiatra infantile in relazione ad alcuni importanti fattori tra cui, brevemente, la fase di sviluppo in cui si trova il bimbo, particolari avvenimenti o cambiamenti fonti di disagio, il contesto.

Se qualcosa ti preoccupa nel tuo bambino, se hai dubbi, chiedi in prima battuta un parere al pediatra, senti la sua valutazione e se ritiene sia il caso di rivolgersi ad uno specialista.

Fai attenzione da quanto perdura il problema, ai ritardi nelle acquisizioni relative alle varie fasi di crescita (linguaggio, gioco, apprendimento, sviluppo motorio) o qualcosa di non consono alla fase di sviluppo del tuo bimbo.

Fai inoltre attenzione a:

  • sintomi psicosomatici,
  • disturbi del comportamento,
  • fallimenti adattivi.

Ricordati che la valutazione tempestiva da parte di un esperto fa in modo che i disagi infantili vengano trattati in tempi utili ed evita peggioramenti e strutturazioni in epoche successive.

Non affidarti quindi alle sole informazioni che trovi su Internet, ma chiedi una valutazione diretta. Ogni caso specifico è a sé, non si può generalizzare.

Tieni presente che un ambiente famigliare sereno è di fondamentale importanza per uno sviluppo equilibrato di tuo figlio. Se il clima famigliare è teso, se vi sono difficoltà e conflitti ai quali non trovi soluzione, tuo figlio ne soffre e ne risente, pur se molto piccolo.

Non trascinare il problema, risolvilo in tempo. Rivolgersi ad uno specialista, come lo psicologo psicoterapeuta familiare, è raccomandato.

 

Dottoressa Mara Giani

Laureata in Psicologia presso l’Università Cattolica di Milano, Psicoterapeuta Sistemico Relazionale presso la EIST di Milano, Mediatrice Familiare, Esperta in consulenze giudiziarie, Esperta Emdr, Esperta nella valutazione dei disturbi dell’apprendimento, Responsabile del centro "Il Granchio arcobaleno"


Accedi a InfoNido

Riservato ai genitori del nido in possesso del codice di accesso
Riservato ai genitori del nido in possesso del codice di accesso

Iscriviti alla nostra newsletter

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Condividi



ASILO PAPAVERI E PAPERE • Viale Umbria 63 • 20135 Milano • telefono 02 5463617